Fleetsmith perde il supporto di app di terze parti in seguito all'acquisizione di Apple

A seguito dell'acquisizione da parte di Apple, il software di gestione dei dispositivi mobili Fleetsmith sembra aver perso la possibilità di connettersi ad app di terze parti.

All'inizio della settimana, è stato annunciato che Apple

ha acquistato Fleetsmith, specialista MDM, una mossa che Fleetsmith ha affermato che gli consentirebbe di offrire un servizio clienti "senza sacrificare la privacy e la sicurezza".

In precedenza, la piattaforma MDM gestiva un catalogo di app di terze parti, consentendo agli amministratori di sistema di distribuire rapidamente app e aggiornamenti di app come Zoom o Google Chrome sui dispositivi Apple.

Sia il catalogo delle app sia la capacità di supportare app di terze parti vengono rimossi, ha dichiarato Apple in una e-mail ai clienti Fleetsmith il giorno della transizione. Quell'e-mail conteneva anche collegamenti a articoli e documenti di supporto, sebbene il sistema lo ammetta TechCrunch ho parlato per dire che non erano abbastanza utili.

Un cliente di Fleetsmith ha dichiarato al punto vendita che il catalogo di app di terze parti era il "motivo principale" per cui la loro azienda aveva acquistato il software MDM.

Mentre Apple ha il proprio set di strumenti per fornire servizi MDM a clienti business e enterprise, le opzioni di terze parti sono un percorso popolare per le piccole e medie imprese. In futuro, ciò potrebbe cambiare con l'acquisizione di Fleetsmith e i nuovi aggiornamenti annunciati al WWDC 2020.

Fleetsmith si unisce a una scuderia di aziende più piccole che Apple ha acquisito nel 2020, tra cui l'app meteo Dark Sky, la società VR NextVR e la startup AI Voysis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *