La nuova API Safari abilita l'autenticazione Face ID e Touch ID per i siti Web

Mercoledì, durante una presentazione del WWDC, Apple ha illustrato dettagliatamente una nuova funzionalità Safari che consente agli sviluppatori di integrare l'autenticazione Face ID e Touch ID per il Web, sostituendo gli accessi di testo comuni.

Attualmente, gli utenti iPhone e Mac possono utilizzare Face ID e Touch ID per autenticare la propria identità in app iOS compatibili, in genere dopo un accesso iniziale che potrebbe richiedere una verifica in due passaggi. La stessa funzionalità arriva su Safari con una nuova API chiamata Web Authentication.

Come il processo dell'app, la prossima funzionalità Safari consente agli utenti di abilitare l'autenticazione Face ID e Touch ID dopo un accesso "old school" che comporta l'inserimento di un nome utente, password e, se necessario, credenziali a due fattori. I proprietari di siti Web possono scegliere di visualizzare una notifica popup che invita gli utenti a passare automaticamente all'autenticazione biometrica alla successiva visita del sito.

Come dettagliato nella presentazione "Meet Face ID e Touch ID per il Web" di Apple, l'API di autenticazione Web offre sia un'esperienza di accesso semplificata, sia una migliore sicurezza. Lo standard è resistente al phishing in quanto limita le credenziali pubbliche al sito Web e all'autenticatore che le ha create. Ciò significa che gli utenti non sono in grado di condividere tali credenziali con terze parti.

Apple ha chiesto agli sviluppatori di iniziare a testare la funzionalità oggi, esortandoli a fornire feedback su bug e problemi attraverso la piattaforma di Feedback Assistant. Face ID e Touch ID per il Web dovrebbero essere lanciati entro la fine dell'anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *