Apple consente agli utenti di impostare la posta elettronica predefinita e le app del browser per la prima volta

Primo piano della libreria di app Apple WWDC 2020

Non è stato menzionato durante il keynote di Apple WWDC 2020, ma è comunque una caratteristica grande e importante. iOS 14, che dovrebbe raggiungere il pubblico in autunno, consentirà alle persone di impostare app predefinite per e-mail e browser. Questo è enorme. Ecco perché.

Nel modo in cui iOS funziona ora, Apple Mail e Safari sono impostati come app predefinite di sistema per l'invio di e-mail e la navigazione sul Web. Ciò significa che ogni volta che si fa clic su un collegamento per inviare un'e-mail o si apre una pagina Web, il collegamento si apre Mail o Safari. Per coloro che preferiscono o utilizzano principalmente app di terze parti, questo è un calcio mostruoso negli stinchi. Previene la vera scelta dell'utente.

Come è ora, le app predefinite di Apple limitano la scelta dell'utente. iOS 14 renderà gli utenti liberi, almeno un po '.

Ad esempio, passo tra l'app Gmail mobile di Google e l'app Outlook mobile di Microsoft per gestire rispettivamente i miei account di posta elettronica personali e di lavoro. Ognuno ha caratteristiche e comportamenti che preferisco all'applicazione di posta elettronica nativa di Apple. Diciamo che sto navigando sul Web e trovo un link e-mail per un professionista che devo inviare tramite e-mail. Facendo clic sul collegamento non mi porta a Outlook. Apre Mail, che, mi dispiace dirlo, non mi sono nemmeno preso la briga di installare sul mio iPad perché penso che sia così male. Per essere onesti con Apple, c'è una soluzione alternativa. Puoi impostare Mail come account di sola invio per istanze come questa. È un trucco e una seccatura. Inoltre, l'esperienza di saltare a Mail quando sei abituato a Gmail o Outlook è un'esperienza sconcertante.

Lo stesso vale per la navigazione sul web. Mentre eseguo personalmente gran parte della mia navigazione su iOS in Safari, utilizzo il browser Chrome di Google per determinate attività. Sarebbe bello poter inviare link a Chrome a volte anziché a Safari.

iOS 14 risolve questo mal di testa. "Con iOS 14 puoi impostare un'app di terze parti come e-mail predefinita o app per browser a livello di sistema", afferma Apple sul suo sito Web. Wa-hoo!

Vedremo più app predefinite?

App iOS Apple WWDC 2020

Questo è un bel primo passo, ma ovviamente vorremmo vedere Apple andare oltre. I primi esempi qui sarebbero le app predefinite per la musica e la mappatura. Al momento, Apple Music e Apple Maps sono le app predefinite per queste esperienze. Sarebbe eccellente per gli utenti poter optare per Spotify o Google Maps.

Lo stesso vale per funzioni come pagamenti mobili, calendari e app per la produttività. Immagina di poter utilizzare Google Pay su un iPhone o Microsoft Outlook per il tuo calendario aziendale o, quando apri un file .docx, vedi Word anziché Avvio di Pages. Alla fine, vorremmo vedere app come la fotocamera, i messaggi, la tastiera e altro ancora aperte alle impostazioni predefinite delle app.

Questo è un bel primo passo, ma ovviamente vorremmo vedere Apple andare oltre.

Apple non ha indicato che amplierà l'offerta, almeno non ancora. Fino a quel momento, gli appassionati di e-mail e di navigazione mobile hanno motivo di rallegrarsi. Tutti gli altri dovranno aspettare.

iOS 14 sta raggiungendo gli sviluppatori in versione beta questa settimana. Apple lancerà una beta pubblica per iOS 14 a luglio. Il lancio completo di iOS 14 è previsto per settembre o ottobre.

Il prossimo: Apple WWDC 2020: tutto svelato, incluso iOS 14, fine dei Mac basati su Intel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *