Il Neural Engine di Apple ha sfruttato il nuovo djay Pro per reinventare il mixaggio dal vivo

Algoriddim ha lanciato un importante aggiornamento della sua app di mixaggio di musica dal vivo djay Pro che incorpora una nuova elaborazione di intelligenza artificiale che sfrutta il Neural Engine sui chip mobili "Bionic" di Apple.

Il nuovo djay Pro AI consente la separazione di musica dal vivo di tracce audio in voci, ritmi e strumenti, consentendo il missaggio in tempo reale di componenti selezionati di tracce in streaming o locali. La nuova funzionalità è marcata come Neural Mix, evidenziando il suo utilizzo dei framework Core ML di Apple per sfruttare l'hardware Neural Engine dedicato su dispositivi mobili moderni, incluso il nuovo iPad Pro A12Z Bionic.

Algoriddim definisce le sue app come la prima app musicale a sfruttare appieno il silicio personalizzato "Bionic" di Apple nella riproduzione in tempo reale, con una latenza bassissima e una "precisione accurata del campione" nella ricerca, nei graffi e nel time-stretching nelle esibizioni dal vivo.

L'app elabora milioni su frame audio al secondo utilizzando reti convoluzionali profonde accelerate sull'hardware del Neural Engine, consentendo il rendering live di forme d'onda multi-traccia ad alta risoluzione ed effetti video tutti eseguiti in tempo reale.

[Embed] https://www.youtube.com/watch?v=xw1OA6C_O6k [/ embed]

Karim Morsy, amministratore delegato di Alogoriddim, ha dimostrato la capacità di djay Pro AI di isolare singoli livelli di brani musicali standard, quindi di sovrapporre o scambiare componenti come solo la voce, i battiti o gli elementi strumentali in un nuovo mix. L'hardware dedicato utilizzato per accelerare questa elaborazione musicale accelera i compiti abbastanza da supportare anche l'aggiunta di effetti visivi contestuali ai video musicali riprodotti contemporaneamente.

Il nuovo djay Pro AI può anche dissolvere in modo indipendente componenti musicali di più tracce per consentire un "ritmo ed energia costanti" durante una transizione senza scontro di voci o armonie.

"Dall'era analogica a quella digitale, le trasformazioni della tecnologia DJ hanno avuto un profondo impatto sugli stili e sui generi musicali nel loro insieme", ha dichiarato Morsy. "Il Neural Mix è un grande cambiamento di paradigma. Ispirato dal sistema uditivo del cervello umano, cambia il modo in cui concepiamo e mescoliamo la musica. Permette agli artisti di tutti i livelli di esperienza di sperimentare e interagire con la musica a una profondità senza precedenti. Siamo incredibilmente entusiasti di presentare Neural Mix al mondo e non vediamo l'ora di vedere cosa creano artisti e appassionati di musica con DJ AI Pro. "

Il djay Pro di Algoriddim ha ricevuto un Apple Design Award e lo sviluppatore ha spesso lavorato per sfruttare appieno le nuove funzionalità dei sistemi operativi e delle piattaforme Apple. Lo scorso autunno, la società ha aggiunto il supporto per la navigazione dei file iPadOS 13 utilizzando dispositivi USB e servizi cloud e una migliore accessibilità con il supporto per il nuovo Voice Control in iOS 13 e Core Haptics per feedback impercettibili per gli artisti che usano i tempi del metronomo durante il loro mixaggio.

L'app djay è scaricabile gratuitamente nell'App Store per iOS e le funzionalità di djay Pro AI insieme a una libreria di suoni, loop e immagini possono essere acquistate come abbonamento in-app per $ 4,99 al mese, con una versione di prova gratuita di Pro disponibile per provare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *