Apple non riesce a fare appello al rallentamento della batteria di iPhone di 10 milioni di euro in Italia

Apple non è riuscita a rovesciare un'ammenda di 10 milioni di euro ($ 11,1 milioni) inflitta contro di essa nel 2018 dall'Italia, dopo che un tribunale ha respinto un ricorso contro le conclusioni di un'indagine sui rallentamenti di iPhone causata da aggiornamenti del software.

Nell'ottobre 2018, il regolatore antitrust italiano l'Autorit Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha emesso una multa a Apple, a seguito di un'indagine su reclami per rallentamenti del dispositivo. Le accuse, che erano state fatte anche contro Samsung all'epoca e riguardavano una riduzione delle prestazioni provocata dagli aggiornamenti del software, per migliorare la stabilità complessiva del dispositivo.

La multa di 10 milioni di euro di Apple è stata costituita da due componenti. I primi 5 milioni di euro erano gli stessi riscossi nei confronti di Samsung, ma Apple ha subito una seconda multa di 5 milioni di euro per non aver informato i clienti su come mantenere o sostituire correttamente le batterie dell'iPhone.

In limatura scoperto di setteBIT su Twitter e segnalato per la prima volta da iMore, Il tentativo di Apple di appellarsi alla sentenza è stato respinto dal Tribunale amministrativo regionale per il Lazio. Nella sua denuncia, Apple ha offerto una serie di settori a cui si è opposta, tra cui affermazioni che non vi erano sufficienti prove tecniche di presunti danni, mancanza di prove, false dichiarazioni di fatti e un grave errore logico da parte degli investigatori, tra le altre questioni.

Nonostante le proteste di Apple, il tribunale ha ritenuto che l'autorità di regolamentazione avesse giustamente considerato che le informazioni relative all'utilizzo e all'usura della batteria avrebbero dovuto essere rese disponibili ai consumatori. Il tribunale ha anche respinto i reclami relativi alla pratica dell'autorità di regolamentazione nelle indagini e nei procedimenti giudiziari e alla fine ha negato ad Apple l'appello generale.

Nell'ambito della sentenza, Apple è inoltre tenuta a pagare le spese relative alla sentenza di appello, per un importo di 7 mila euro (7.773 $).

In seguito alla scoperta dell'ottimizzazione dell'aggiornamento iOS, Apple si è scusata per la decisione di implementare tale misura, ha avviato un programma che ha temporaneamente ridotto il costo delle sostituzioni della batteria fuori garanzia da $ 79 a $ 29, quindi ha aggiunto le opzioni di integrità della batteria come parte di un aggiornamento successivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *