Il vicepresidente della politica pubblica di Apple Cynthia Hogan lascerà la compagnia a giugno

Il vicepresidente di Apple per le politiche pubbliche e gli affari governativi Cynthia Hogan, che è stata recentemente nominata in una commissione incaricata di controllare i compagni di corsa per il presunto candidato alla presidenza democratica Joe Biden, ha rassegnato le dimissioni dalla società.

Il gigante della tecnologia ha confermato la partenza di Hogan in una dichiarazione a Axios mercoledì, dicendo che intende lasciare l'azienda a giugno.

La scorsa settimana, Hogan si è unito al comitato vicepresidente della campagna di Biden. È affiancata dal senatore degli Stati Uniti Chris Dodd, dalla deputata Lisa Blunt (D-DE) e dal sindaco di Los Angeles Eric Garcetti.

Hogan aveva precedentemente lavorato per Biden come aiutante dell'allora senatore nel 1993. Ha lavorato in vari ruoli mentre era in D.C., raggiungendo infine il direttore del personale del comitato giudiziario del Senato prima di prendersi una pausa dalla politica per crescere una famiglia. Hogan raggiunse l'ufficio di Biden quando fu vicepresidente di Barack Obama.

Apple ha assunto Hogan nell'aprile 2016 per guidare l'ufficio D.C. dell'azienda, dove ha guidato iniziative di lobbying come rapporto all'ambiente e capo della politica Lisa Jackson.

"L'intelletto e il giudizio di Cynthia l'hanno costantemente distinta come una professionista di talento unico e siamo fortunati ad averla unita al team di Apple", ha detto Jackson nel 2016.

Apple non ha annunciato una sostituzione e non è noto se il posto vacante sarà colmato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *