Si dice che "AirPods Studio" sia caratterizzato dal rilevamento di testa e collo


Di Mikey Campbell
Lunedì 11 maggio 2020, 15:07 PT (18:07 ET)

Le cuffie over-the-ear ampiamente diffuse di Apple, provvisoriamente soprannominate "AirPods Studio", presenteranno alcune nuove funzionalità tra cui il rilevamento di testa e collo, secondo un rapporto di lunedì.

Si dice che "AirPods Studio" sia caratterizzato dal rilevamento di testa e colloSi dice che "AirPods Studio" sia caratterizzato dal rilevamento di testa e collo

Cuffie Beats Solo Pro di Apple.

Citando fonti che hanno familiarità con i piani di Apple, 9to5Mac riferisce che il prossimo modello "AirPods Studio" utilizzerà sensori integrati per determinare quando e come indossare le cuffie.

Simile al rilevamento in-ear su AirPods e AirPods Pro, secondo quanto riferito la capacità determina se l'unità si trova sulla testa o sul collo di un utente per consentire funzioni di riproduzione automatica dei contenuti come mettere in pausa, riavviare o spegnere l'auricolare. Ad esempio, l'auricolare potrebbe mettere in pausa la riproduzione quando un utente posiziona il dispositivo sul collo e riprendere la riproduzione quando viene riportato su una posizione montata sulla testa.

Un secondo set di sensori, presumibilmente situato dentro o vicino ai padiglioni dell'orecchio accessorio o sulla sua fascia per la testa, è in grado di discernere le orecchie sinistra e destra di un utente per l'allocazione automatica dei canali stereo. Non è noto se le parti siano sensori di prossimità, sensori ottici o accelerometri. L'implementazione potrebbe significare che non esiste un "modo sbagliato" di indossare il dispositivo.

Infine, il rapporto afferma che l'associazione delle cuffie con un iPhone o un Mac "sblocca" o attiva impostazioni di equalizzazione personalizzabili. In particolare, gli utenti possono regolare le impostazioni della frequenza in tre incrementi: basso, medio e alto. Sebbene non sia così granulare come le altre offerte, la personalizzazione della frequenza sarebbe una gradita aggiunta per gli utenti professionali che cercano una curva di frequenza più neutra rispetto alle attuali configurazioni consumer con bassi pesanti.

Il rapporto di oggi si allinea al brevetto di Apple recentemente pubblicato che copre il rilevamento dell'orecchio, che descrive i metodi con cui i sensori possono determinare quando una cuffia viene indossata sulle orecchie. Una seconda domanda di brevetto pubblicata lo scorso agosto si basa su sensori capacitivi e algoritmi di apprendimento automatico per rilevare l'orientamento delle cuffie per l'assegnazione automatica dell'uscita del canale sinistro e destro.

Si prevede che Apple introdurrà un set di cuffie over-the-ear con il proprio marchio, e non quello di Beats, entro la fine dell'anno. L'analista Ming-Chi Kuo è stato il primo a prevedere la mossa nel 2018, affermando che l'estensione del business dei dispositivi indossabili della società si baserà sulla tecnologia wireless e sulla cancellazione del rumore stabilita dalla famosa linea AirPods.

Voci successive hanno ancorato una data di lancio dell'estate 2020 per il presunto "AirPods Studio", con un prezzo al dettaglio di $ 349.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *