La strada di Apple torna a un prezzo di $ 300 dopo che il coronavirus ha cambiato tutto

Tra una delle peggiori recessioni economiche degli anni, Apple ha superato le aspettative di molti analisti. A soli due mesi dalla pandemia di COVID-19, il suo prezzo delle azioni è tornato a livelli mai visti prima della crisi.

Il prezzo delle azioni di Apple è tornato ai livelli pre-coronavirus all'inizio di maggio.

Il prezzo delle azioni di Apple è tornato ai livelli pre-coronavirus all'inizio di maggio.

La pandemia di COVID-19 ha danneggiato le entrate e la domanda di Apple per i suoi prodotti in tutto il mondo. Il colosso tecnologico di Cupertino ha dimostrato la sua capacità di ripresa durante la pandemia superando le aspettative e tornando al prezzo delle azioni pre-crisi all'inizio di maggio. Ecco come appariva quella strada per l'azienda.

Apple e COVID-19: una sequenza temporale

Il prezzo delle azioni di chiusura di Apple dall'inizio del 2020 ai primi di maggio.

Il prezzo delle azioni di chiusura di Apple dall'inizio del 2020 ai primi di maggio.

Apple ha iniziato il 2020 con una posizione finanziaria molto forte, con un trimestre di vacanza da record che ha generato ricavi per $ 91,8 miliardi, anche se il coronavirus è stato un problema in Cina a gennaio, la posizione di Apple è risultata ottimista su tutta la linea.

Mentre il coronavirus si diffondeva in Cina, Apple fu costretta a contrastare le ricadute dello scoppio in quella regione. Foxconn e altri fornitori sono stati costretti a chiudere le loro fabbriche ea tenerle chiuse per tutto il mese di febbraio. Di conseguenza, il principale partner Apple ha avuto il maggiore successo di entrate negli anni.

Per quanto riguarda la vendita al dettaglio e la domanda, la società ha chiuso tutti i suoi negozi al dettaglio e gli uffici in tutta la Grande Cina all'inizio di febbraio, e sebbene le prime indicazioni suggerissero che Apple avrebbe riaperto entro il 10 febbraio, le operazioni di vendita al dettaglio e uffici rimasero chiuse ben oltre quella data.

Il 17 febbraio, il colosso della tecnologia di Cupertino ha avvertito gli investitori che probabilmente avrebbe perso la guida alle entrate per il secondo trimestre a causa di problemi di filiera e indebolimento della domanda in Cina, una regione critica per la produzione e le vendite dell'azienda.

Mentre il coronavirus ha continuato a diffondersi in tutto il mondo, i mercati finanziari del mondo hanno iniziato a battere. Il NASDAQ ha iniziato a precipitare a febbraio e marzo, dal momento che un numero maggiore di paesi e aziende in tutto il mondo ha dovuto fare i conti con gli ordini di soggiorno a domicilio e le linee guida sul distanziamento sociale.

Era una storia simile per il prezzo delle azioni di Apple. Quel prezzo ha raggiunto il suo punto pi√Ļ basso di $ 224,37 il 23 marzo, facendo s√¨ che Apple scendesse al di sotto della capitalizzazione di mercato di $ 1 trilione che era stata la prima a raggiungere.

La Cina ha iniziato a riprendersi a marzo, con la catena di approvvigionamento di Apple nella regione che ha raggiunto la normalità a metà mese. Altrove, tuttavia, Apple ha chiuso tutte le sue sedi al dettaglio al di fuori della Cina e sono rimaste chiuse per aprile e inizio maggio.

Mentre il mondo passava alle politiche di apprendimento remoto e lavoro da casa, le azioni di Apple hanno iniziato a riprendersi. Alla fine la società ha riacquistato la sua valutazione di $ 1 trilione di dollari e, nel mese di aprile, il prezzo delle azioni di Apple ha ampiamente recuperato ai livelli pre-coronavirus.

Il 30 aprile, il colosso della tecnologia di Cupertino ha riportato guadagni che hanno superato le aspettative di Wall Street. Sebbene i ricavi siano ancora scesi dai livelli pre-pandemici, i risultati della società hanno dimostrato agli investitori che avrebbe potuto mantenere una posizione relativamente forte durante il COVID-19.

I principali driver del recupero di Apple dal successo di COVID-19

L'iPhone SE di Apple, al prezzo di $ 399, è un dispositivo su misura per periodi economici incerti.

L'iPhone SE di Apple, al prezzo di $ 399, è un dispositivo su misura per periodi economici incerti.

Il primo segno visibile della lenta marcia di Apple verso la ripresa, almeno in Cina, è stata probabilmente la riapertura da parte dell'azienda di punti vendita a metà marzo.

Nel secondo trimestre fiscale del 2020, il 30 aprile Apple ha indicato che i livelli di traffico dei negozi non si sono completamente ripresi in Cina. Un numero maggiore di consumatori, tuttavia, è passato alla vendita al dettaglio online, che ha favorito i ricavi e le vendite dell'azienda nella regione.

Ma anche nel mezzo della crisi globale, Apple ha lanciato nuovi modelli di iPad Pro insieme a un accessorio Magic Keyboard che ha inaugurato il supporto del cursore e del trackpad per la gamma di tablet dell'azienda. Sebbene l'accessorio da $ 350 possa essere sembrato discutibile in un periodo di recessione economica, le modifiche a iPadOS hanno rappresentato uno spostamento pi√Ļ ampio e significativo per i tablet Apple.

L'allineamento iPad Pro, così come un nuovo MacBook Air a basso costo con una tastiera magica, hanno probabilmente contribuito al rapporto di Apple di un massimo storico nella base utenti Mac e iPad. Mentre altri segmenti come l'iPhone si sono ridotti, i numeri dell'iPad e del Mac di Apple hanno effettivamente visto un aumento, probabilmente a causa di un'ampia transizione all'apprendimento a distanza e al lavoro da casa tra la sua base di clienti.

Il lancio di iPhone SE, un potente smartphone a un prezzo accessibile, è stato un altro fattore che ha aiutato il ritorno di Apple ai livelli pre-coronavirus. Il CEO di Apple, Tim Cook, ha osservato che la società ha visto una "forte risposta dei clienti" allo smartphone economico.

Tutti questi prodotti hanno segnalato che Apple non ha messo in pausa il solito ritmo di rilascio dei prodotti durante COVID-19. Alla sua chiamata degli utili del 30 aprile, Cook ha ribadito che i nuovi prodotti sono stati la "linfa vitale" di Apple.

Anche altri segmenti di prodotti hanno contribuito a compensare i danni arrecati alle spedizioni di iPhone durante il secondo trimestre. I servizi Apple hanno registrato un balzo del 17% su base annua e il segmento dei dispositivi indossabili è salito del 23% a un nuovo record trimestrale.

Lo stesso richiamo degli utili, che in realtà ha registrato una crescita dell'azienda nonostante la crisi globale, ha anche contribuito a una visione complessivamente positiva delle prospettive a lungo termine di Apple. Nonostante un leggero calo il 30 maggio dopo i risultati del secondo trimestre 2020 di Apple, il prezzo delle azioni di Apple è aumentato di quasi il 3% da quando è calato.

Guardando avanti

Guardando al futuro, si dice che Apple

Guardando al futuro, si dice che la linea "iPhone 12" di Apple guiderà le spedizioni di iPhone nel 2021 e oltre.

Apple non ha fornito indicazioni per il trimestre di giugno, citando l'imprevedibilità e l'incertezza dell'economia durante la pandemia globale. Nonostante ciò, molti analisti hanno suggerito che le prospettive a lungo termine di Apple sembrano brillanti.

Samik Chatterjee di JP Morgan, per esempio, si aspetta che Apple superi il mercato in generale. Il colosso della tecnologia di Cupertino rimane la scelta migliore per l'analista di Morgan Stanley Katy Huberty, che afferma che le prospettive di crescita a lungo termine di Apple sembrano sostenibili. Molti altri analisti concordano sul solido bilancio dell'azienda.

Con la normalizzazione della catena di approvvigionamento in Cina, c'è anche una maggiore possibilità che l'iPhone 5G, secondo le voci dell'azienda, sia in procinto di essere rilasciato in autunno.

√ą importante sottolineare che si prevede che tale dispositivo generer√† entrate per l'iPhone anche nel 2021. Il partner chiave della catena di fornitura Apple Qualcomm, ad esempio, prevede che la domanda di smartphone 5G rimarr√† solida per tutto il 2020, nonostante una recessione nel mercato pi√Ļ ampio degli smartphone.

Di recente, Apple ha anche autorizzato un aumento dei suoi tentativi di riacquisto di azioni di $ 50 miliardi e, a causa dei bassi tassi di interesse durante COVID-19, la società ha recentemente sfruttato il mercato obbligazionario per raccogliere nuovo capitale a fini aziendali.

Con sforzi come l'API di notifica dell'esposizione Apple-Google, combinata con l'allentamento delle restrizioni di distanziamento sociale e blocco in tutto il mondo, è anche probabile che Apple possa iniziare a riaprire la sua presenza al dettaglio a livello globale fino al 2020. A giugno, Apple sta tenendo il suo primo WWDC virtuale, dove dovrebbe debuttare nuovi aggiornamenti del sistema operativo come al solito.

Durante la sua teleconferenza del 30 aprile, Cook ha dichiarato di essere fiducioso nella capacità di Apple di riprendersi fortemente dalla pandemia di COVId-19. Altri segnali, come le prime indicazioni che la spesa dei consumatori si sta lentamente riprendendo, potrebbero anche favorire il gigante della tecnologia di Cupertino.

La pandemia COVID-19 ha scosso l'industria tecnologica. Sebbene Apple non sia sfuggita agli effetti della crisi, è molto meglio equipaggiata rispetto ai concorrenti per mantenere la sua forte posizione finanziaria dopo che è "finita", oppure è stata stabilita una nuova normalità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *