NBC's Peacock sarà disponibile sui dispositivi Apple al momento del lancio


Di Amber Neely
Mercoledì 06 maggio 2020, 10:57 PT (13:57 ET)

Il nuovo servizio di streaming televisivo e cinematografico di NBC Peacock sarà disponibile su iPad, iPhone, iPod touch e Apple TV a partire dal 15 luglio.

pavone

Il lancio di Peacock è previsto a livello nazionale il 15 luglio. NBC ha annunciato che il servizio sarà completamente integrato con l'app Apple TV, consentendo ai clienti di sintonizzarsi su iPhone, iPod touch, iPad, Apple TV 4K e Apple TV HD. Gli utenti saranno in grado di utilizzare Siri per cercare facilmente anche contenuti di Peacock.

I clienti potranno anche iscriversi a Peacock Free o passare a Peacock premium direttamente dall'app Peacock per iOS o su Apple TV utilizzando un acquisto in-app.

Il Peacock Premium supportato da pubblicità venderà per $ 4,99 al mese, mentre una versione senza pubblicità sarà disponibile per $ 9,99. Gli abbonati Comcast e Cox possono optare per il modello senza pubblicità per $ 5 al mese. Sarà inoltre disponibile un livello gratuito con contenuto limitato.

"La nostra priorità è di portare la raccolta di contenuti ineguagliabile di Peacock alle persone attraverso i principali distributori e piattaforme di dispositivi", ha affermato Matt Bond, Presidente, Content Distribution, NBCUniversal. "Non vediamo l'ora di portare Peacock ai clienti Apple quando lanceremo negli Stati Uniti a luglio, sfruttando l'incredibile portata di Apple e connettendoci con milioni di spettatori sui loro dispositivi."

Al momento del lancio, saranno disponibili per lo streaming circa 15.000 ore di film e spettacoli, inclusi programmi popolari come "Parks and Recreation", "Law & Order: SVU", "Due uomini e mezzo" e un accesso anticipato ai contenuti del ritardo della NBC- spettacoli notturni. I film sono anche alla spina, con il servizio che vanta selezioni dal vasto catalogo posteriore del colosso dei media. NBC afferma inoltre che anche gli sport dal vivo saranno resi disponibili sul servizio, il che potrebbe pagare la strada per ulteriori contenuti di streaming live.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *