La Francia si vergogna di Apple per non aver sacrificato la privacy degli utenti per l'app COVID-19


Di Malcolm Owen
Martedì 05 maggio 2020, 05:17 PT (08:17 ET)

Il governo francese ha accusato Apple di ridurre l'efficacia della sua prossima app COVID-19 per il monitoraggio dei contatti, con il ministro della tecnologia digitale Cedric O che afferma che Apple non sta aiutando abbastanza impedendo l'accesso in background alle app Bluetooth.

Il ministro digitale francese Cedric O

Il ministro digitale francese Cedric O

La Francia si prepara a testare la sua app COVID-19 "StopCovid" l'11 maggio, in coincidenza con il previsto allentamento delle regole di blocco che colpiscono il paese, con un dispiegamento pubblico finale fissato per il 2 giugno. Martedì il governo ha fatto un attacco pubblico ad Apple , nel tentativo di modificare le sue politiche prima del lancio dell'app.

"Apple avrebbe potuto aiutarci a far funzionare l'applicazione ancora meglio su iPhone", ha dichiarato il ministro francese della tecnologia digitale Cedric O BFM Business TV, come riportato da Reuters. "Non hanno voluto farlo."

Come nel caso dell'app del Regno Unito e di alcuni altri, la versione francese viene sviluppata indipendentemente dallo sforzo collaborativo annunciato da Apple e Google. L'app richiede l'uso del Bluetooth per comunicare con altri dispositivi, ma Apple impedisce alle app in esecuzione in background di essere in grado di trasferire dati Bluetooth, rendendo gli sforzi di terze parti meno efficaci a lungo termine.

Anziché utilizzare l'API Apple-Google, che potrebbe potenzialmente funzionare in background a causa della futura integrazione nei sistemi operativi iOS e Android, la Francia desidera che Apple rilasci la sua politica in materia di Bluetooth. In precedenza il governo aveva chiesto ad Apple di farlo prima del 20 aprile, seguito da una simile sollecitazione il 30 aprile da parte del corriere Orange, ma finora Apple ha rifiutato di cambiare la sua politica.

Cedric O ha tentato di vergognare Apple nell'intervista, suggerendo "Mi dispiace, dato che siamo in un periodo in cui tutti sono mobilitati per combattere l'epidemia, e dato che una grande azienda che sta facendo così bene economicamente non sta aiutando un governo in questa crisi ". Il ministro ha affermato di non poter spiegare il ragionamento alla base della riluttanza di Apple ad aiutare tramite Bluetooth.

Apple in genere impedisce l'accesso Bluetooth per le app in background a causa delle implicazioni di sicurezza e privacy, qualcosa che viene anche preso in considerazione nell'API in fase di sviluppo. Poiché l'API è basata sul telefono senza utilizzare un server centrale e Apple e Google hanno il controllo su quali dati possono essere trasmessi e ricevuti tramite Bluetooth sull'API, questo è considerato un metodo più privato e sicuro per ottenere lo stesso contatto- obiettivo di monitoraggio, senza indebolire troppo la sicurezza Bluetooth.

Il ministro ha continuato minimizzando l'importanza di Apple nella lotta COVID-19, sostenendo che "Riteniamo che la supervisione del sistema sanitario, la lotta contro il coronavirus, sia di competenza dei governi e non necessariamente delle grandi società americane".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *