MacBook Pro da 13 pollici 2020 di Apple contro MacBook Pro da 13 pollici 2019

Lunedì, Apple ha confermato le voci aggiornando il suo MacBook Pro da 13 pollici, ma questo aggiornamento non è così radicale come la speculazione ha suggerito che potrebbe essere. Ecco cosa c'è di diverso nel modello 2020 rispetto al MacBook Pro da 13 pollici del 2019.

MacBook Pro 2020 da 13 pollici

Le voci e le speculazioni sul aggiornamento del MacBook Pro da 13 pollici hanno avanzato l'idea che Apple avrebbe sostituito lo schermo con un modello da 14 pollici, insieme ad altre modifiche come l'uso della nuova tastiera magica. Il lancio di Apple del modello aggiornato lunedì è stato apparentemente previsto in modo corretto da perdite, ma a quanto pare sembra che Apple si sia orientata più su un dosso delle specifiche piuttosto che apportare modifiche importanti al design.

Diamo un'occhiata più da vicino alle specifiche del nuovo modello e confrontiamole con l'iterazione del 2019, per evidenziare le novità e se si tratta di un aggiornamento decente per i proprietari di MacBook Pro esistenti.

(Embed) https://www.youtube.com/watch?v=6CN9yswvpDg (/ embed)

MacBook Pro 13 pollici 2020 contro MacBook Pro 13 pollici 2019 – specifiche

MacBook Pro 13 pollici 2019MacBook Pro da 13 pollici 2020
Prezzo (configurazioni iniziali)Da $ 1.299 a $ 1.999Da $ 1.299 a $ 1.999
Dimensioni304,1 mm x 212,4 mm x 14,9 mm304,1 mm x 212,4 mm x 15,6 mm
Peso1.37kg1.4kg
processoriIntel Core i5 quad-core 1.4GHz,
Intel Core i5 quad-core a 2,4 GHz,
Intel Core i7 quad-core 1,7 GHz,
Intel Core i7 quad-core 2.8GHz
Quad-core Core i5 1.4GHz,
Quad-core Core i7 1,7 GHz,
Quad-core Core i5 2.0GHz,
Quad-core Core i7 2.3GHz
ConservazioneSSD da 128 GB, 256 GB, 512 GB, 1 TB, 2 TBSSD da 256 GB, 512 GB, 1 TB, 2 TB, 4 TB
MemoriaLPDDR4 da 8 GB, 16 GB a 2133 MHzLPDDR3 da 2133 MHz a 8 GB o 16 GB,
LPDDR4X da 3733 MHz a 16 GB o 32 GB,
SchermoDisplay IPS Wide Color (P3) 2.560×1.600 da 13,3 pollici con True ToneDisplay IPS Wide Color (P3) 2.560×1.600 da 13,3 pollici con True Tone
GraficaGrafica Intel Iris Plus 645, 655Grafica Intel Iris Plus 645
TastieraTastiera retroilluminata a 64/65 tasti con Touch BarTastiera magica retroilluminata 65/66 con Touch Bar
Connettività2 o 4 porte Thunderbolt 32 o 4 porte Thunderbolt 3
NetworkingWi-Fi 802.11ac, Bluetooth 5.0Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 5.0
WebcamTelecamera FaceTime HD a 720pTelecamera FaceTime HD a 720p
AudioAltoparlanti stereo, tre microfoni, jack per cuffieAltoparlanti stereo con supporto Dolby Atmos, tre microfoni con beamforming direzionale, jack per cuffie
BatteriaBatteria da 58 o 58,2 wattora, durata della batteria di 10 ore, caricabatterie da 61 W.Batteria da 58 o 58,2 wattora, durata della batteria di 10 ore, caricabatterie da 61 W.

Tastiera a farfalla contro la tastiera magica di Apple

Chi trascorre del tempo a scrivere sul proprio MacBook Pro può essere consapevole del meccanismo della tastiera a farfalla che affligge Apple da anni. I problemi del meccanismo hanno spinto Apple a introdurre una nuova tastiera magica nel modello da 16 pollici, che ha portato alla versione da 13 pollici.

MacBook Pro 2020 da 13 pollici

Utilizzando un meccanismo a forbice aggiornato con 1 mm di corsa dei tasti, si ritiene che la tastiera magica sia potenzialmente più affidabile della sua controparte a farfalla. Utilizza anche una cupola di gomma per immagazzinare più energia potenziale per una pressione dei tasti più reattiva.

La tastiera magica ha anche un tasto fisico in più rispetto alla versione precedente: un tasto Escape fisico. La modifica è stata accolta favorevolmente dagli sviluppatori che preferiscono un tasto Escape dedicato, anziché fare affidamento sulla versione del software nella Touch Bar.

Anche i tasti freccia vengono modificati in una disposizione a "T invertita". Mentre la tastiera precedente aveva i quattro tasti freccia che occupavano lo spazio di tre tasti full-size, con le frecce full size sinistra e destra e metà altezza versioni su e giù, Apple ha invece realizzato tutti e quattro i tasti freccia a mezza altezza.

In teoria, lo spazio extra sopra i tasti sinistro e destro aiuterà a contrassegnare in modo più chiaro la regione del tasto freccia per gli utenti, sia visivamente che durante la digitazione tattile.

Processori MacBook Pro da 13 pollici

Una delle modifiche chiave al MacBook Pro da 13 pollici è un aggiornamento delle opzioni del processore. In particolare, il passaggio dai chip di ottava generazione alle nuove varianti.

I modelli del 2019 offrivano processori predefiniti di un Intel Core i5 quad-core da 1,4 Ghz con un clock Turbo Boost di 3,9 Ghz e un altro Core i5 quad-core con 2,4 GHz e 4,1 GHz e clock potenziati. Sono state anche disponibili opzioni per utilizzare un Intel Core i7 quad-core da 1,7 GHz con una velocità di clock potenziata da 4,5 GHz e un Core i7 quad-core da 2,8 GHz che arriva a 4,7 Ghz con Turbo Boost.

Tutti i processori del 2019 erano chip "Coffee Lake" di ottava generazione. Nel 2020, c'è un mix di chip di ottava generazione accanto a varianti di decima generazione, divise tra le sue due varianti.

I modelli meno costosi utilizzano gli stessi chip di ottava generazione, con la base costituita da un Core i5 da 1,4 GHz con un Turbo Boost fino a 3,9 GHz, con una configurazione disponibile per utilizzare un Core i7 quad-core da 1,7 GHz con un 4,5 GHz Turbo Boost.

MacBook Pro 2020 da 13 pollici

La versione più costosa inizia con un Core i5 quad-core da 2 GHz, un chip di decima generazione con un Turbo Boost fino a 3,8 GHz. Anche questo può essere aggiornato a un processore di decima generazione migliore, un Core i7 quad-core con clock a 2.3GHz o fino a 4.1GHz con Turbo Boost.

Mentre il riutilizzo dei chip di ottava generazione in alcune configurazioni potrebbe non eccitare i potenziali acquirenti, la scelta di aggiungere chip di decima generazione che salti efficacemente un'intera generazione di architettura Intel è probabilmente vista come un notevole miglioramento per gli utenti esperti.

I chip di decima generazione hanno un altro vantaggio: prestazioni grafiche. Mentre i processori di ottava generazione nei modelli 2020 utilizzano la stessa Iris Plus Graphics 645 di quelli dell'edizione 2019, l'equivalente di decima generazione ha una versione più potente di Intel Iris Plus Graphics.

Memoria

Per andare con i nuovi processori, Apple ha aumentato la quantità di RAM utilizzata nella sua versione con specifiche più elevate.

Come per la versione 2019, il modello 2020 di fascia bassa inizia con 8 GB di memoria, che può essere invece configurata per avere 16 GB. Per le configurazioni superiori, Apple è passata a offrire 16 GB di memoria dall'inizio, con un'opzione di configurazione per portarlo a 32 GB di RAM.

MacBook Pro 2020 da 13 pollici

Inoltre, il livello superiore utilizza anche una memoria più veloce. Invece dei moduli LPDDR3 a 2133 MHz utilizzati nel modello di fascia bassa e nelle versioni 2019, Apple ha invece optato per la memoria LPDDR4X a 3733 MHz.

Per gli utenti finali, ciò comporta ulteriori miglioramenti delle prestazioni, sia grazie alla potenziale disponibilità di memoria in più, sia che è quasi il doppio della velocità.

Conservazione

Anche lo storage ha ricevuto un notevole impulso dal 2019, che offriva configurazioni base di SSD da 128 GB, 256 GB e 512 GB e opzioni per un massimo di 2 TB.

La nuova generazione inizia i miglioramenti raddoppiando le configurazioni di base rispettivamente a 256 GB, 512 GB e 1 TB. Sebbene le configurazioni di livello inferiore possano essere aggiornate a 2 TB come prima, esiste un'opzione da 4 TB sui modelli di livello superiore.

Come la memoria cambia, sembra che siano quelli disposti a spendere i soldi per le versioni di livello superiore ottenendo i potenziali benefici.

Modifiche minori

Ci sono alcune altre piccole modifiche che Apple ha apportato al MacBook Pro da 13 pollici, modificando una formula già abbastanza riuscita.

I modelli di livello superiore offrono un maggiore supporto per display esterno, in grado di alimentare un display 6K a 60Hz o due display 4K a 60Hz. I modelli 2020 di livello inferiore e quelli del 2019 sono in grado di alimentare un monitor 5K esterno a 60Hz e due display 4K a 60Hz.

Gli altoparlanti stereo sono ancora usati nel nuovo modello, anche se questa volta con "suono stereo ampio" e supporto per la riproduzione Dolby Atmos. Anche i tre microfoni sono simili, ma questa volta sono configurati in un array con beamforming direzionale.

Le edizioni 2020 sono leggermente più spesse a 0,61 pollici rispetto all'altezza 0,59 pollici del 2019. La larghezza e la profondità sono identiche per tutti i modelli in entrambi gli anni, anche se le nuove versioni sono anche leggermente più pesanti da 3,1 a 3,02 libbre.

Molti dettagli ripetuti

Il display è lo stesso display IPS retroilluminato a LED da 13,3 pollici con una risoluzione di 2560 per 1600, supporto wide color (P3), tecnologia True Tone e 500 nits di luminosità.

MacBook Pro 2020 da 13 pollici

Riceverai anche due o quattro porte Thunderbolt 3, a seconda della generazione del processore, con il modello di ottava generazione con due porte e la decima generazione con quattro. Le comunicazioni wireless sono fornite da Wi-Fi 802.11ac, Bluetooth 5.0, una videocamera HD FaceTime 720p e un jack per cuffie da 3,5 mm.

Anche la potenza è identica, con la batteria integrata ai polimeri di litio da 58 wattora o 58,2 wattora che fornisce ancora fino a 10 ore di accesso wireless a Internet o riproduzione di filmati. Il caricabatterie ha ancora 61 watt e utilizza USB-C.

Prezzi

Le configurazioni di base del 2019 sono state offerte da Apple al prezzo di $ 1.299, $ 1.499, $ 1.799 e $ 1.999.

Praticamente, per la versione 2020, Apple ha valutato i suoi modelli esattamente allo stesso modo. I prezzi da $ 1.299 e $ 1.499 sono utilizzati per le versioni dotate di processori di ottava generazione e due porte Thunderbolt 3, mentre $ 1,799 e $ 1,999 sono per i processori di decima generazione e quattro porte Thunderbolt 3.

I modelli a livelli e i prezzi di aggiornamento aumentano anche la prospettiva per gli utenti di ottenere maggiori benefici dal pagamento di un modello base a costi più elevati rispetto allo sborsamento per gli aggiornamenti a una versione di livello inferiore.

Ad esempio, la configurazione da $ 1.499 ha un'opzione per passare dal Core i5 di ottava generazione al Core i7 di ottava generazione per $ 300, portando il costo totale del sistema a $ 1.799.

Per lo stesso prezzo, il pagamento per la configurazione base da $ 1,799 installa il Core i5 di 10a generazione molto più veloce, una migliore grafica Intel Iris Plus, raddoppia la memoria con moduli RAM più veloci e aggiunge altre due porte Thunderbolt 3.

Una storia di due aggiornamenti MacBook Pro da 13 pollici

L'aggiornamento di Apple è insolito, come in questo caso particolare, il livello di modifiche visto dipende dal fatto che il cliente opti per una configurazione di livello inferiore o superiore. Saranno accolti su tutta la linea, la Magic Keyboard e una maggiore capacità di archiviazione.

MacBook Pro da 13 pollici 2020 di Apple contro MacBook Pro da 13 pollici 2019

Tuttavia, mentre questa è in gran parte la storia per le opzioni di livello inferiore, la fascia più alta ottiene probabilmente più cambiamenti. Il passaggio dai chip Intel di ottava generazione alle versioni di decima generazione offrirà un notevole vantaggio in termini di prestazioni, mentre la memoria più veloce e le capacità di memoria più elevate spingono ulteriormente il MacBook Pro da 13 pollici come potenza portatile.

Anche la capacità di archiviazione massima di 4 TB è disponibile solo per coloro con tasche profonde per le configurazioni di fascia alta dall'inizio. Tale premio di prezzo acquisterebbe molta rete o spazio di archiviazione di Thunderbolt 3.

Per coloro che desiderano acquistare un nuovo MacBook Pro da 13 pollici per sostituire il modello esistente, non c'è davvero molto di cui scrivere a casa per le versioni di livello inferiore. Certo, la Magic Keyboard è una bella aggiunta, ma a parte un bump di archiviazione, qui non c'è molto in termini di elementi rivoluzionari.

Chiunque guardi all'estremità superiore della gamma, tuttavia, vedrà un numero considerevolmente maggiore di modifiche e maggiori incrementi delle prestazioni. Quelli con un budget maggiore andranno meglio per i loro aggiornamenti rispetto alle persone che scelgono l'opzione frugale questa volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *