Le spedizioni di Apple per iPhone registrano un forte calo nel primo trimestre, secondo gli analisti [u]


Di Mikey Campbell
Giovedì 30 aprile 2020, 16:48 PT (19:48 ET)

Mentre Apple è riuscita a superare le aspettative di Wall Street di pubblicare un record di guadagni trimestrale di tutti i tempi per il primo trimestre del 2020, un periodo fortemente influenzato dalla pandemia di COVID-19, le vendite del suo prodotto più importante, iPhone, sono crollate.

iPhone 11 Pro

IPhone 11 Pro e Pro Max di Apple sono stati lanciati a settembre.

Secondo le stime recentemente rilasciate da Omdia e Strategy Analytics, le vendite di iPhone sono diminuite nel corso del primo trimestre poiché il più ampio mercato degli smartphone ha subito gli effetti dell'epidemia di coronavirus.

Le statistiche compilate dallo Smartphone Intelligence Service di Omdia hanno agganciato le spedizioni di iPhone a 38,5 milioni di unità nel trimestre, in calo del 12% su base annua e del 45% in sequenza. Con una quota di mercato stimata del 14%, la performance ha portato Apple al terzo posto dietro a Samsung e Huawei.

Samsung ha spedito 58,9 milioni di smartphone per conquistare il 21% del mercato, in calo del 17% da 71 milioni di spedizioni e una quota di mercato del 22% nell'ultimo trimestre dell'anno. Huawei ha mantenuto la sua quota del 22% sul mercato nonostante un calo del 17,1% nelle spedizioni trimestrali. La società ha spedito 49 milioni di unità nel primo trimestre.

Dopo Apple al quarto posto troviamo Xiaomi con 25,3 milioni di unità spedite e una quota di mercato del 9%, in calo dell'8,2% su base annua. Seguirono Oppo, Vivo e Realme con rispettivamente 20,4 milioni, 19,5 milioni e 6,1 milioni di spedizioni.

I dati di OMDIA sono leggermente più prudenti delle stime di Strategy Analytics, che hanno portato le spedizioni di iPhone a 39,2 milioni di unità e la quota di mercato di Apple al 14,3% nel trimestre. Quel numero è in calo del 9% dalle stime dell'azienda di ricerca di 43,1 milioni di spedizioni nel primo trimestre del 2019.

Samsung ha preso il primo posto con 58,2 milioni di unità spedite per una fetta del grafico a torta del 21,2%, in calo del 19% su base annua, secondo Strategy Analytics. Secondo posto Huawei è sceso del 18% con 48,5 milioni di unità spedite e una quota del 17,6% del mercato.

Xiaomi e Oppo hanno seguito Apple con 27,5 milioni e 22,6 milioni di smartphone spediti, rispettivamente.

Nel complesso, Omdia ha visto le spedizioni di smartphone contrarsi del 16,8% nel trimestre, mentre Strategy Analytics stima una crescita negativa del 17% nello stesso periodo.

Anche se Apple non distribuisce più le vendite di unità nei suoi rapporti trimestrali, la società ha notato un marcato calo delle entrate dell'iPhone nel secondo trimestre fiscale del 2020. Le vendite generate dal telefono hanno raggiunto $ 28,96 miliardi nel trimestre, in calo rispetto a $ 31 miliardi nel 2019 Nonostante il drop-off, la società è riuscita a realizzare il suo secondo miglior trimestre fiscale di sempre con $ 11,3 miliardi di profitti su ricavi per $ 58,3 miliardi. Il ritmo di Wall Street è stato in gran parte grazie ai segmenti di servizi e indossabili di Apple, entrambi i quali hanno continuato a crescere notevolmente durante il difficile periodo di tre mesi.

Aggiornare: IDC ha anche rilasciato stime per il primo trimestre del 2020, scoprendo che Apple ha spedito 36,7 milioni di iPhone per conquistare il 13,3% del mercato, in calo dello 0,4% rispetto allo scorso anno. L'industria degli smartphone nel suo complesso si è contratta dell'11,7% anno su anno, con le maggiori perdite derivanti dai primi due distributori, Samsung e Huawei.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *