Apple prevede che le entrate di iPhone, dispositivi indossabili e alcuni servizi diminuiranno nel trimestre di giugno


A cura dello staff di AppleInsider
Giovedì 30 aprile 2020, 19:33 PT (22:33 ET)

Mentre Apple non offre una guida agli utili per il suo terzo trimestre fiscale del 2020, la società CFO Luca Maestri ha dichiarato di aspettarsi che i ricavi da iPhone, dispositivi indossabili e alcuni servizi subiranno un declino sequenziale nel prossimo trimestre di giugno.

Apple prevede che le entrate di iPhone, dispositivi indossabili e alcuni servizi diminuiranno nel trimestre di giugno

Nonostante la spinta ai guadagni di Apple per il suo secondo trimestre fiscale del 2020, riferita giovedì, si prevede che i ricavi del segmento dei dispositivi indossabili della società "peggioreranno".

Giovedì, Maestri ha offerto la previsione durante una teleconferenza sugli utili con gli investitori.

"Su iPhone e dispositivi indossabili, prevediamo un peggioramento delle entrate di anno in anno nel trimestre di giugno rispetto al trimestre di marzo", ha affermato Maestri. "Su iPad e Mac, prevediamo che le prestazioni di fatturato di anno in anno miglioreranno nel trimestre di giugno".

Il trimestre di giugno vede in genere vendite soft per iPhone e dispositivi indossabili come Apple Watch poiché alcuni clienti si astengono dall'acquistare promettendo un nuovo hardware che tradizionalmente debutta in autunno. Settembre è diventato negli ultimi anni la finestra di rilascio di fatto di Apple per i nuovi modelli di iPhone e Apple Watch, nonché degli accessori di accompagnamento.

Apple è già alle prese con il ristagno delle vendite di iPhone. Durante l'ultimo trimestre, le entrate dallo smartphone sono scese a $ 28,96 miliardi, in calo rispetto ai $ 31 miliardi nello stesso periodo dell'anno scorso. Tuttavia, i modelli di punta sono ancora all'avanguardia, poiché Maestri ha notato che l'iPhone 11 è stato l'iPhone più venduto ogni settimana del trimestre.

Secondo le stime di Omdia, rilasciate oggi, le spedizioni di iPhone sono scese a 38,5 milioni di unità nel trimestre, in calo del 12% su base annua e del 45% in sequenza. E questo include i primi risultati dell'iPhone SE lanciato di recente.

Entrate Q2 2020

Alla fine, Maestri in risposta a una domanda dell'analista ha dichiarato di aspettarsi che AppleCare e la pubblicità vedano un calo nel prossimo trimestre.

"Dato il contesto economico generale e il livello della domanda in questo momento, ci sono due aziende che crediamo avranno un impatto nel trimestre di giugno", ha detto. "Uno di questi è AppleCare. AppleCare comprende essenzialmente la nostra attività di riparazione dei prodotti e gli accordi di garanzia che abbiamo firmato con i nostri clienti quando acquistano i nostri dispositivi. Entrambe queste attività sono state ovviamente colpite dalla chiusura dei negozi."

Anche la pubblicità su App Store, Apple e gli accordi di terze parti dovrebbero subire un colpo a causa della "debolezza economica generale" e dell'incertezza che circondano COVID-19, ha detto Maestri.

"Quindi queste sono due cose che nel trimestre di giugno creeranno un ostacolo per il settore dei servizi", ha affermato.

Apple ha rifiutato di fornire indicazioni per il prossimo periodo a causa della "mancanza di visibilità e incertezza a breve termine".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *