Apple dipende ancora dai tradizionali ingegneri americani e li sta lentamente perdendo

Apple e tutte le aziende tecnologiche esternalizzano il lavoro in tutto il mondo, ma è fondamentale che mantengano le competenze chiave in America e nessuno sta addestrando la nuova generazione.

Il design più moderno di Apple dipendeva dalle abilità tradizionali che stiamo perdendo

Il design più moderno di Apple dipendeva dalle abilità tradizionali che stiamo perdendo

I prodotti Apple dicono "Progettato in California", ma sai che anche quel lavoro di progettazione coinvolge talenti da tutto il mondo. Poi c'è la produzione che è anche uno sforzo globale, anche per il Mac Pro costruito in Texas che necessita di componenti provenienti da tutto il mondo. È una grande macchina su tutto il pianeta, ma mentre cerchiamo soluzioni al di fuori degli Stati Uniti, stiamo perdendo competenze che nessun paese sta tentando di salvare.

Jony Ive ne parlava regolarmente durante il suo periodo con Apple. Ha parlato spesso di come sia ora difficile assumere bravi giovani designer.

"Molti dei designer che intervistiamo non sanno come fare cose, perché i workshop nelle scuole di design sono costosi e i computer sono più economici", ha detto al Design Museum nel 2014. "È solo tragico, che puoi passare quattro anni della tua vita studiando il design di oggetti tridimensionali e non crearne uno ".

A volte è lo stesso con prodotti fisici meno visibili come il lavoro di squadra. Nel 2012, l'ex dirigente della Apple Bob Mansfield ha annunciato il suo ritiro.

"Bob ha svolto un ruolo determinante nel nostro team esecutivo, guidando l'organizzazione dell'ingegneria hardware e supervisionando il team che ha fornito decine di prodotti innovativi nel corso degli anni", ha affermato Tim Cook in quel momento. "Siamo molto tristi di averlo lasciato e speriamo che gli piaccia ogni giorno della sua pensione."

Era il giugno del 2012 e fino all'agosto dello stesso anno Cook cercò un sostituto, nelle vesti di Bob Mansfield. Aveva a malapena avuto giorni di pensionamento da godersi prima di essere assunto e incaricato di quello che Apple avrebbe descritto solo come "nuovi prodotti".

Secondo quanto riferito, era davvero un nuovo prodotto, singolare e secondo il giornale di Wall Street, questa è la Apple Car. AppleInsider lo descrisse come il progetto più ambizioso di Apple in assoluto, e Mansfield lo approdò dopo che si era ritirato.

Per un settore apparentemente ossessionato dalla gioventù, le aziende tecnologiche stanno scoprendo che è difficile trovare l'esperienza e che deve essere conservata quando esiste. L'ingegnere del software e creatore di iMovie Glenn Reid ha originariamente lasciato il segno in Adobe e poi nel NeXT di Steve Jobs alla fine degli anni '80, prima di abbandonare e essere assunto di nuovo da Jobs in Apple.

È stato assunto di nuovo due volte. Reid ha detto al AppleInsider podcast su come e perché Steve Jobs non lo avrebbe lasciato andare.

Secondo L'informazione, Apple ha anche ripetutamente assunto un ingegnere, Mike Janicek, perché semplicemente non riescono a trovare nuove reclute in grado di fare ciò di cui hanno bisogno.

"Questo è un problema in tutto il settore, non solo per Apple", ha detto Janicek L'informazione. "Non ci sono molti ingegneri di produzione con esperienza negli Stati Uniti."

"I bambini non crescono più lavorando su automobili o riparando cose", ha continuato. "Invece, se hanno bisogno di una risposta, la cercheranno su Google."

Janicek, ora 61enne, era originariamente un appaltatore che lavorava in una fabbrica di tastiere e mouse Apple nel 1984. Poi è stato riportato dal 2002 al 2009 per supervisionare la produzione di connettori e custodie.

E poi è stato assunto ancora una volta nel 2014 perché c'erano problemi con l'Apple Watch, che era in fase di sviluppo. L'orologio è stato ritardato e mentre Janicek ha esperienza nelle arti di sparizione della lavorazione dei metalli e delle macchine utensili, era anche abituato a fare le cose.

Nel 2009, stanco di viaggiare costantemente tra Cupertino e i suoi produttori cinesi, Janicek ha lasciato. "Avevo bisogno di una pausa da Apple."

(Embed) https://www.youtube.com/watch?v=bdyVH5LqneU (/ embed)

Mentre possiamo presumere che tutte le aziende lo stiano provando, L'informazione afferma che Apple ha preso a reclutare lontano dai suoi soliti campi tecnologici. Ad esempio, nel 2006 ha assunto l'esperto di vernici per auto John Payne.

"Se mi avessi chiesto 10 anni prima che mi unissi ad Apple se lavorassi per una società di computer, avrei riso e detto: 'No, perché avrebbero bisogno di me?'" L'informazione. Ma la sua esperienza nella verniciatura a colori di metalli e altri materiali significava che era necessario per il team di strumenti Apple.

"La cosa che mi è piaciuta di Apple è che non hai dovuto scegliere la soluzione di produzione nota", ha affermato. "Potresti provare qualcosa di nuovo, e se non provassi 200 cose diverse, verrai guardato come se non stessi facendo il tuo lavoro."

"I fornitori non vogliono spendere molto denaro ridisegnando i prodotti per te", ha continuato. "Raccolgono il materiale e i processi e spesso vanno con la soluzione o l'attrezzatura nota. Apple voleva la perfezione, non solo abbastanza bene."

Apple ha trovato l'esperienza necessaria per andare da un esperto di automobili, e ora Microsoft ha assunto Payne per lavorare per loro. È un piccolo pool di talenti e non viene reintegrato, anche se è cruciale.

Nel 2017, Tim Cook si è avvicinato quanto mai ha dovuto affrontare pubblicamente il problema. "Negli Stati Uniti", ha detto, "potresti avere una riunione di ingegneri degli utensili e non sono sicuro che potresti riempire la stanza. In Cina, potresti riempire più campi di calcio".

Lo intendeva come un elogio per la Cina, e giustamente, ma è anche un vero riassunto di ciò che abbiamo perso negli Stati Uniti.

Resta al passo con AppleInsider scaricando l'app AppleInsider per iOS e seguici su YouTube, Twitter @appleinsider e Facebook per una copertura in tempo reale e all'avanguardia. Puoi anche controllare il nostro account Instagram ufficiale per foto esclusive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *