Qualcomm prevede una solida domanda di smartphone 5G per tutto il 2020


Di Mike Peterson
Mercoledì 29 aprile 2020, 14:44 PT (17:44 ET)

Qualcomm ha dichiarato mercoledì che prevede che l'industria degli smartphone spedirà il 30% in meno di telefoni nel trimestre di giugno a causa della crisi COVID-19, ma mantiene una domanda relativamente forte per gli smartphone 5G per tutto il 2020.

Qualcomm prevede che i produttori di smartphone 5G, compresa Apple, spediranno quest'anno tra 175 milioni e 225 milioni di dispositivi 5G.

Qualcomm prevede che i produttori di smartphone 5G, compresa Apple, spediranno quest'anno tra 175 milioni e 225 milioni di dispositivi 5G.

Il chipmaker con sede a San Diego è il più grande fornitore al mondo di modem per smartphone e, in qualità di partner chiave della catena di fornitura di giganti della tecnologia come Apple e Samsung, ha spesso una profonda conoscenza del mercato degli smartphone.

La previsione di spedizione ridotta per il trimestre di giugno, che ha rivelato mercoledì, segue un precedente calo del 21% nella domanda di smartphone nei primi tre mesi dell'anno a causa del coronavirus.

Qualcomm ha venduto 129 milioni di modem nel secondo trimestre del 2020 e prevede di vendere tra 125 e 145 milioni nel terzo.

Precedenti previsioni suggerivano che il 2020 sarebbe stato un anno forte per l'industria degli smartphone a causa del lancio di dispositivi dotati di 5G, come la linea di voci "iPhone 12" di Apple. Tuttavia, la pandemia COVID-19 ha ringhiato quei piani e potrebbe ammorbidire la domanda anche in futuro. Sebbene Qualcomm inizialmente prevedesse di spedire da 175 a 185 miliardi di modem nel 2020, non fornisce più previsioni sul mercato totale.

Nonostante ciò, il chipmaker ha dichiarato che prevede che i fornitori spediranno quest'anno da 175 a 225 milioni di smartphone 5G. Ciò è in linea con alcune stime fatte prima della pandemia di COVID-19, ma aziende come Strategy Analytics si aspettano ancora che le spedizioni di 5G siano inferiori nel 2020 rispetto a quanto inizialmente previsto.

Attualmente, il cosiddetto "iPhone 12" sembra essere sulla buona strada per un rilascio in autunno. E mentre gli analisti prevedono che l'allineamento potrebbe svolgere un ruolo nella ripresa post-COVID di Apple, è probabile che la domanda del mercato sia inferiore alle aspettative.

Apple riferirà i guadagni per il suo secondo trimestre fiscale del 2020 giovedì. Mentre permangono incertezze sul mercato, molti analisti restano ottimisti sulle prospettive a lungo termine di Apple.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *