Skip to content
Freedsound | Scaricare Musica Gratis da Youtube


Apple sta pianificando Face ID per MacBook Pro e iMac, oltre a una tacca

Marzo 26, 2020
Apple sta pianificando Face ID per MacBook Pro e iMac, oltre a una tacca
Apple intende portare il sistema di autenticazione biometrica Face ID introdotto con l'iPhone sulla sua gamma di Mac, inclusi portatili e desktop.
Apple sta pianificando Face ID per MacBook Pro e iMac, oltre a una tacca

Nota la parte cerchiata nella parte superiore dello schermo in questo schizzo simile a MacBook Pro

Proprio come Touch ID è iniziato sul suo iPhone prima di diffondersi su iPad, quindi su MacBook Pro e MacBook Air, anche Face ID sta arrivando sulla gamma di Mac di Apple. Si vocifera prima e Apple ha affermato che Face ID arriverà su più dispositivi, ma una nuova domanda di brevetto è la prima a specificare che verrà portata in qualche forma di MacBook.

"Light Recognition Module for Determining a User of a Computing Device", il brevetto statunitense n. 20200097747, si occupa principalmente di aggiungere Face ID ai MacBook, anche se invece di questi termini si riferisce costantemente a un modulo di riconoscimento della luce e un laptop.

La domanda di brevetto di Apple sottolinea il modo in cui gli utenti memorizzano le informazioni sensibili e anche che le capacità di un laptop significano che le persone li usano per svolgere lavori sempre più complessi, il che è potenzialmente un problema.

"Eseguendo queste funzioni complesse, i dati sensibili associati a questi utenti possono essere raccolti e / o archiviati da questi dispositivi informatici", afferma Apple. "Per impedire agli utenti non autorizzati di accedere a questi dati sensibili, questi dispositivi informatici possono incorporare sistemi e meccanismi per l'autenticazione degli utenti."

Per quanto importante sia questa sicurezza, deve funzionare entro i limiti dei dispositivi stessi. "A causa della quantità di spazio limitato disponibile con le cavità interne di questi dispositivi di elaborazione, questi schemi di autenticazione dovrebbero essere compatti (o avere profili sottili) senza sacrificare l'accuratezza del riconoscimento dell'utente", continua.

La risposta è quella di implementare "un modulo di riconoscimento del modello di luce che può essere incorporato in un dispositivo di elaborazione (ad esempio un computer portatile, un notebook, un computer desktop, ecc.)".

"In particolare", spiega il brevetto, "il modulo di riconoscimento del modello di luce include un emettitore di luce in grado di proiettare un modello di luce predeterminato (ad esempio, la luce a infrarossi) e un rivelatore di luce in grado di rilevare un modello di luce causato da riflesso del modello di luce predeterminato da un oggetto (ad es. un utente). "

Il brevetto quindi approfondisce i dettagli su come viene utilizzato un proiettore a punti luce e su come vengono interpretati i risultati. Ma la versione breve è che questo Face ID su MacBooks — e sta arrivando con una tacca. Anche se è possibile che la tacca non sarà esattamente la stessa vista su iPhone.

Apple propone che il modulo Face ID sia in una partizione, che potrebbe essere "disposta adiacente al livello di visualizzazione" o sopra di esso. "In alcuni esempi, la partizione è una tacca, un cerchio, un'ellisse, una forma poligonale, una serie di forme poligonali, una forma curvilinea o simili."

Apple sta pianificando Face ID per MacBook Pro e iMac, oltre a una tacca

Lo schermo iMac familiare ottiene una tacca proposta

Tutti i disegni della domanda di brevetto che mostrano un MacBook Pro riconoscibile mostrano anche la tacca come quella di iPhone.

Tuttavia, mentre il testo del brevetto riguarda in modo schiacciante un laptop, un singolo disegno mostra la tacca Face ID utilizzata in uno chassis iMac.

Apple è alla continua ricerca di molte tecnologie diverse, nonché di molti modi diversi per implementarle, e la richiesta di un brevetto non è la prova che un prodotto sarà mai rilasciato. Tuttavia, data la precedente dichiarazione di Apple sul Face ID che arriva su più dispositivi e sul modo in cui la sua progressione segue la stessa linea seguita da Touch ID, è più ragionevole del solito aspettarsi che la tecnologia arriverà presto sul Mac.

Il brevetto è accreditato a sei inventori, quattro dei quali —Paul X. Wang, Keith J. Hendren, Adam T. Garelli e Dinesh C. Mathew — sono anche elencati su un brevetto correlato che vedrebbe l'iMac fatto da un unico foglio di vetro.