Skip to content
Freedsound | Scaricare Musica Gratis da Youtube

Artista di reggaeton esordiente del 2020

Apple sta lavorando su assistenti virtuali per aiutare gli utenti a navigare in AR e VR

26 Marzo, 2020
Apple sta lavorando su assistenti virtuali per aiutare gli utenti a navigare in AR e VR
La realtà aumentata e virtuale sono nuove frontiere per la più ampia base di clienti di Apple e la società sta ricercando lo sviluppo di un assistente generato dal computer per aiutare gli utenti a navigare nel nuovo spazio e le nuove interfacce necessarie.
Apple sta lavorando su assistenti virtuali per aiutare gli utenti a navigare in AR e VR

In un'implementazione, un cane virtuale potrebbe "recuperare" informazioni su un ristorante per gli utenti.

A questo punto, non è un segreto che Apple stia lavorando su sistemi aumentati (AR) e realtà virtuale (VR). Ha costantemente aumentato le capacità della sua piattaforma di sviluppo ARKit e un certo tipo di dispositivo di realtà mista (MR) montato sulla testa è probabilmente appena oltre l'orizzonte.

In una nuova domanda di brevetto pubblicata giovedì, intitolata "Assistenti digitali per la realtà generata dal computer (CGR) contestuale"), Apple rileva che la quantità di informazioni fornite in questi ambienti VR o AR potrebbe rapidamente diventare "travolgente" per un utente.

Per contrastare ciò, Apple sta lavorando su assistenti virtuali – che appaiono come personaggi o immagini generati dal computer – che potrebbero delineare informazioni utili o aiutare a offrire suggerimenti a un utente. Questi personaggi sarebbero contestuali, nel senso che sarebbero apparsi solo durante determinati eventi o dopo determinati trigger.

Apple fornisce alcuni esempi specifici basati sulla conoscenza e l'esperienza di un utente con animali, simboli o altri potenziali personaggi specifici.

"Ad esempio, conoscendo la capacità di un cane di correre veloce e recuperare oggetti, quando l'utente nota un ristorante (mondo reale o CGR), un cane generato dal computer può essere utilizzato come rappresentazione visiva di un CGR digitale contestuale per recuperare rapidamente un ristorante informazioni per l'utente ", si legge nel brevetto.

Apple sta lavorando su assistenti virtuali per aiutare gli utenti a navigare in AR e VR

Un altro esempio suggerisce che un branco di delfini potrebbe essere utilizzato per la navigazione AR.

Altri personaggi descritti nel brevetto includono un gatto virtuale che guida gli utenti verso un luogo interessante o un branco di delfini digitali che mostra agli utenti la strada verso un luogo. Apple rileva che gli utenti potrebbero anche essere in grado di sperimentare assistenti CGR attraverso altri sensi, come l'udito.

Un tale assistente virtuale avrebbe evidenti benefici per gli utenti di un auricolare AR o MR montato sulla testa, poiché un assistente virtuale potrebbe rapidamente indicare informazioni utili direttamente davanti ai loro occhi. Ma c'è una buona possibilità che Apple stia esplorando modi per portare assistenti CGR simili a dispositivi esistenti, come iPhone o iPad.

Nel brevetto, Apple fornisce anche esempi non animali, come un palloncino, offrendo almeno un legame con le voci di un potenziale tag di monitoraggio Apple Ultra Wideband (UWB). Le informazioni trovate nelle prime versioni beta di iOS 13 suggeriscono che l'app Trova la mia potrebbe visualizzare un fumetto per aiutare gli utenti a trovare oggetti mancanti.

Questo è lontano dal primo brevetto AR o VR che Apple ha richiesto. Le precedenti domande di brevetto hanno descritto vari meccanismi AR per la gestione accurata di oggetti reali o virtuali, utilizzando il posizionamento ad ultrasuoni o la visualizzazione di immagini AR ad alta definizione.

Non è chiaro quando potrebbe essere lanciato un potenziale auricolare Apple AR / VR, ma le voci precedenti hanno suggerito una sequenza temporale già nel 2021. I potenziali "tag Apple" basati su AR potrebbero essere lanciati già nell'estate 2020.

Gli inventori del brevetto sono elencati come Avi Bar-Zeev, Golnaz Abdollahian, Devin William Chalmers e David H. Y. Huang. Degli inventori qui, Abdollahian aveva precedentemente lavorato a numerosi brevetti Apple relativi agli input degli utenti, inclusi gesti sia touch-based che touch-free.