Skip to content
Freedsound | Scaricare Musica Gratis da Youtube

Artista di reggaeton esordiente del 2020

Il codice iOS 14 suggerisce che BMW potrebbe essere la prima a utilizzare l'API "CarKey" di Apple, afferma il rapporto

24 Marzo, 2020
Il codice iOS 14 suggerisce che BMW potrebbe essere la prima a utilizzare l'API "CarKey" di Apple, afferma il rapporto

Di Mikey Campbell
Lunedì 23 marzo 2020, 18:09 PT (21:09 ET)

Gli snippet di codice presumibilmente scoperti nel sistema operativo iOS di prossima generazione di Apple suggeriscono che BMW integrerà l'API "CarKey" del gigante della tecnologia, un sistema di accesso senza chiave basato su NFC che sostituisce i portachiavi fisici per un iPhone.

Il codice iOS 14 suggerisce che BMW potrebbe essere la prima a utilizzare l'API "CarKey" di Apple, afferma il rapportoIl codice iOS 14 suggerisce che BMW potrebbe essere la prima a utilizzare l'API "CarKey" di Apple, afferma il rapporto

L'iniziativa chiave digitale di BMW mira a creare uno standard globale.

Senza entrare nei dettagli, 9to5Mac riporta "prove" in una versione preliminare di iOS 14 non ancora annunciato che BMW sarà la prima casa automobilistica a supportare "CarKey" se e quando l'iniziativa verrà lanciata.

Quando è stato raggiunto un commento, la BMW non è stata in grado di confermare il suo ruolo nei piani di Apple. La casa automobilistica tedesca ha sottolineato un comunicato stampa di dicembre che sottolinea il suo impegno per uno standard globale di chiave digitale.

"Il BMW Group ha quindi guidato la creazione di uno standard globale per l'accesso ai veicoli digitali all'interno del Car Connectivity Consortium (CCC)", si legge nel comunicato. "I più noti produttori di smartphone e produttori automobilistici hanno già aderito al consorzio. Le specifiche standard in tutti i settori aiuteranno anche a includere tutti i tipi di dispositivi intelligenti, inclusi telefoni, orologi e altri dispositivi indossabili."

Anche Apple fa parte del CCC.

Nel giugno 2018, il gruppo ha pubblicato informazioni sulla specifica Digital Key Release 1.0, una soluzione NFC che consente ai dispositivi smart autenticati di bloccare, sbloccare, avviare il motore e condividere l'accesso a un'automobile specifica. Una revisione dello standard, Digital Key Release 2.0, è stata annunciata in ottobre e aggiunge protocolli di sicurezza avanzati utilizzando chip dedicati "antimanomissione" in un dispositivo di controllo.

Il CCC sta attualmente lavorando verso Digital Key Release 3.0, che toccherà la tecnologia Bluetooth Low Energy (BLE) e Ultra-Wideband (UWB) per offrire un accesso passivo e senza chiave in base alla posizione. Gli ultimi prodotti Apple, incluso iPhone 11, supportano sia BLE che UWB, quest'ultimo limitato alla precisa condivisione di file AirDrop.

Di recente è stato scoperto che Apple sta sviluppando la propria tecnologia di chiave digitale proprietaria in "CarKey", un'API scoperta in una beta di iOS 13.4 a febbraio. Non si sa molto sul sistema, ma si ritiene che sfrutti l'hardware NFC su iPhone, e potenzialmente Apple Watch, per comunicare con il computer di bordo di un'auto per sbloccare, bloccare e avviare un veicolo.

Il gigante della tecnologia di Cupertino ha studiato i sistemi di chiavi digitali per anni. Nel 2018, la società ha presentato una domanda di brevetto che descrive i metodi con cui un iPhone può controllare in modo sicuro i sottosistemi di un'auto. Più recentemente, un brevetto dello scorso novembre ha descritto una soluzione che, come Digital Key 3.0 di CCC, integra Bluetooth e UWB per determinare la posizione relativa di un dispositivo prima di scambiare le chiavi crittografiche con un veicolo target.