Skip to content
Freedsound | Scaricare Musica Gratis da Youtube

Artista di reggaeton esordiente del 2020

Come il passaggio di Apple a un Mac ARM sarà una strada accidentata per alcuni

17 Marzo, 2020
Come il passaggio di Apple a un Mac ARM sarà una strada accidentata per alcuni
Apple può progettare Mac con processori ARM anziché Intel, ma non può far muovere tutti gli sviluppatori con esso – e ci sono alcune complicazioni che causeranno alcuni problemi.
Come il passaggio di Apple a un Mac ARM sarà una strada accidentata per alcuni

Una possibilità è che il primo ARM Mac sarà un MacBook Air

Se qualsiasi azienda può cambiare radicalmente la sua intera linea di prodotti cambiando processori, non solo è Apple ora, ma è sempre stata anche Apple. A differenza di qualsiasi altra azienda tecnologica, Apple ha abbandonato due volte il suo hardware precedente per passare a nuovi processori. Ha anche abbandonato il suo software precedente allo stesso modo in cui si è spostato dal classico OS 9 a Mac OS X e ora macOS.

Ogni volta, la mossa è andata così bene e i risultati hanno avuto così tanto successo che puoi immaginare che il processo sia stato semplice. Il passaggio dal processore Motorola originale del Mac a PowerPC, e quindi a Intel, non è stato per niente semplice: è stato fatto molto bene. E in privato è stato pianificato anche molto in anticipo.

Ogni volta che Apple effettua queste transizioni, hanno bisogno che altre aziende lavorino al loro fianco e devono spiegare agli utenti cosa sta succedendo.

Non stiamo dicendo che una mossa importante come questa sia difficile da comprendere per l'utente medio di Apple. Ma quando non è loro compito seguire questi dettagli e non sono così interessati come te o noi, Apple deve raggiungerli. In caso contrario, gli utenti che acquistano nuove macchine scoprono che non funzionano, ed è colpa di Apple.

Ostacoli di Apple con un Mac ARM

Questo problema di una transizione che rompe gli strumenti familiari è probabilmente più un problema quando si va in ARM, perché ora Apple si sta allontanando da uno standard popolare anziché verso uno.

Nessuna transizione è esattamente semplice, ma quando Apple è passata da PowerPC a Intel, ad esempio, ha avuto l'immediato guadagno di Mac in grado di eseguire facilmente Windows con la sua nuova funzione Boot Camp a doppio avvio.

Quando passa da Intel a ARM, quella capacità naturale a livello di processore scompare. Secondo AppleInsider dati ricavati dalle nostre relazioni con i dipartimenti di assistenza, circa il 2% dei Mac introdotti per l'assistenza presso Apple ha Windows installato su Boot Camp.

(Embed) https://www.youtube.com/watch?v=4seoZzDsit0 (/ embed)

Non è un numero enorme, ma deve essere solo una persona perché sia ​​una brutta notizia se sei quella persona. Se i Mac di Apple non possono eseguire Windows, la società perderà alcuni clienti.

Sarà solo curioso di vedere quanti sono. Alcuni abbandoneranno sicuramente Apple, ma altri potrebbero scoprire che non riescono quasi mai ad avviare Windows e quindi apportare alcune modifiche al loro lavoro.

Windows su Mac

Tutto ciò suppone anche che Boot Camp stia andando via, e ciò non è garantito. Di certo Apple non vorrà mai, né sarà legalmente autorizzato a eseguire il porting di Windows su ARM, ma Microsoft lo ha già fatto.

Inoltre, ci sono opzioni di virtualizzazione di Windows, come Parallels. Questi tendono ad essere più clunk del Boot Camp hardware, ma se non fossi preparato per il clunkiness, non utilizzeresti Windows.

Non è ancora noto se una versione di Parallels verrà eseguita su ARM. Allo stesso modo, non possiamo sapere – e probabilmente non ci verrà mai detto – se è un lavoro facile prendere Windows creato per Surface Pro X ed eseguirlo su un Mac ARM.

Quello che possiamo supporre è che, facile o no, è un lavoro che comporta molte parti in movimento. A luglio 2019, agli utenti è stato impedito di aggiornare Windows 10 sul proprio Mac perché un driver aveva bisogno di lavoro.

Tuttavia, possiamo anche essere ragionevolmente sicuri che Microsoft vedrà ora un vantaggio commerciale nel suo supporto Apple, quando non lo aveva fatto prima.

Decisioni tecniche e commerciali

Nonostante Microsoft fosse originariamente un campione del Mac e un sostenitore di Steve Jobs, il rapporto è stato a volte ferocemente cattivo.

Come il passaggio di Apple a un Mac ARM sarà una strada accidentata per alcuni

Microsoft ha impiegato il suo tempo a portare Word su iPad.

Una volta Microsoft era così totalmente focalizzata su Windows che quando gli è stato chiesto se si sarebbe sviluppato per il computer NeXT di Steve Jobs, Bill Gates ha detto di no. In realtà, ha detto "Sviluppare per questo? Ci penserò su."

Quindi, quando l'iPad è uscito, Microsoft lo ha ignorato. All'epoca, nel 2010, non era irragionevole scommettere che senza Microsoft Office l'iPad avrebbe fallito. Alla fine, tuttavia, gli utenti hanno scelto l'iPad e quando non sono riusciti a ottenere Office, hanno cercato alternative. E dopo aver trovato quelle alternative su iPad, hanno iniziato ad acquistarle su Windows e Mac.

Nel 2014, Microsoft ha ceduto e portato Office su iPad. Ha continuato a sviluppare anche nuove versioni delle sue app iOS, suggerendo che sta vedendo un valore per il supporto di Apple.

Oggi Adobe sta facendo lo stesso con Photoshop per iPad ora e Illustrator per il suo annuncio.

È vero, Adobe deve gran parte delle sue fortune ad Apple, e specialmente per come Adobe InDesign è diventato lo standard per la pubblicazione. Ciò è accaduto tanto perché il suo rivale apparentemente insormontabile QuarkXPress ha scommesso contro OS X e di conseguenza ha decimato la sua base di utenti Mac. All'epoca, a Quark non importava di quegli utenti, ma quando persero la comunità Mac, scoprirono di essere vulnerabili anche sul PC.

Eppure Steve Jobs in seguito avrebbe definito Adobe come "l'ultimo grande sviluppatore di terze parti ad adottare completamente Mac OS X".

Questi importanti sviluppatori di terze parti devono prendere una decisione sia tecnica che aziendale sull'opportunità di supportare Apple, ma almeno hanno risorse sufficienti per poter scegliere. Sono gli sviluppatori più piccoli che potrebbero non esserlo, e sono quelli che renderanno difficile una transizione ARM per alcuni utenti.

Gli sviluppatori di plugin più piccoli sono cruciali

Possiamo sapere che sono gli sviluppatori più piccoli di cui Apple ha davvero bisogno per entrare a far parte di ARM, perché sono principalmente i più piccoli che hanno fallito nel passaggio cruciale a macOS Catalina.

Anche se Apple ha avvertito privatamente gli sviluppatori per anni e pubblicamente per almeno un anno, gli sviluppatori sono stati catturati dalla mossa di Catalina di supportare solo app a 64 bit.

Alcune aziende che hanno creato app per Mac hanno appena abbandonato il Mac per questo motivo.

Ma non sono solo le app a essere interessate, è qualsiasi software e include driver. Gli sviluppatori hardware creano driver software per far funzionare le loro apparecchiature sul Mac e, se tali driver non vengono aggiornati, l'hardware non funzionerà.

Come il passaggio di Apple a un Mac ARM sarà una strada accidentata per alcuni

Una eGPU Sonnet con Sapphire 580 nel kit di sviluppatori di Apple

Di conseguenza, il passaggio a macOS Catalina ha riscontrato problemi in alcune configurazioni di eGPU.

Oltre alle app complete e ai driver di piccole dimensioni, ci sono anche plug-in per app e hardware Mac. Innumerevoli editor di video e audio si basano su questi app come Final Cut Pro X e Logic Pro, e lo fanno da anni.

Quindi, sebbene possiamo essere certi che Final Cut Pro X volerà su ARM perché è sviluppato da Apple, gli utenti dell'app di editing video potrebbero bloccarsi perché un plug-in cruciale non è stato aggiornato.

L'istruzione è la risposta e macOS Catalina rappresenta sia una buona che una cattiva notizia su questo fronte. La cattiva notizia è che così tanti sviluppatori non hanno o non hanno potuto aggiornare il loro software a 64 bit per questo. Ma la buona notizia è che ognuno di loro ha poi sentito ad alta voce dai propri utenti.

È improbabile che gli sviluppatori che hanno lasciato il Mac tornino a meno che le vendite di ARM non siano incredibili, ma quelli che rimangono saranno sicuramente più consapevoli del lavoro che devono fare.

Istruzione e tempo

Steve Jobs ha gestito l'ultima grande transizione, il passaggio a Intel, e ciò che ha detto pubblicamente al riguardo è stato piuttosto un corso di perfezionamento nello spiegare cosa stava succedendo, perché e quando. La percezione ora è che lo abbia fatto anche in un sacco di tempo, ma non è del tutto vero.

Apple ha annunciato il passaggio a Intel nel giugno 2005 e ha fornito un kit di transizione per sviluppatori per aiutare. Quindi i primi Mac Intel disponibili pubblicamente sono stati spediti nel gennaio 2006.

(Embed) https://www.youtube.com/watch?v=ghdTqnYnFyg (/ embed)

Se le recenti indiscrezioni di Apple che accelerano lo sviluppo di ARM Mac sono vere, vedremo la prima annunciata entro la fine del 2020. Se Apple rivelasse la mossa al WWDC nel giugno 2020, ciò rappresenterebbe quasi la stessa quantità di preavviso.

La Apple del 2020 è gigantesca rispetto alla Apple del 2006. Ciò significa che è più probabile che gli sviluppatori seguano insieme alla transizione verso ARM, ma significa anche che ci sono solo più sviluppatori. Anche il loro software è più cruciale. Apple sicuramente non può permettere ad Apple Arcade, ad esempio, di ridursi perché non tutti gli sviluppatori di giochi hanno giocato bene.

Ora siamo anche più consapevoli della vastità di una transizione e del numero di ostacoli che Apple deve superare. Sembrano esserci problemi maggiori rispetto a prima, ma la maggior parte dei segnali indicano che Apple sarà pronta. Questa transizione ha buone possibilità di essere fluida come le precedenti di Apple.

È solo che ciò che è liscio per la maggior parte di noi non significa che non ci saranno alcuni dossi sulla strada per, come direbbe Apple, il resto di noi.

Resta al passo con AppleInsider scaricando l'app AppleInsider per iOS e seguici su YouTube, Twitter @appleinsider e Facebook per una copertura in tempo reale e all'avanguardia. Puoi anche controllare il nostro account Instagram ufficiale per foto esclusive.