Skip to content
Freedsound | Scaricare Musica Gratis da Youtube


Goldman taglia le stime a breve termine di Apple sull’impatto del coronavirus e vede un rimbalzo alla fine del 2020

Marzo 3, 2020
Goldman taglia le stime a breve termine di Apple sull'impatto del coronavirus e vede un rimbalzo alla fine del 2020

Di Mikey Campbell
Martedì 17 marzo 2020, 16:02 PT (19:02 ET)

In una nota di ricerca di mercato pubblicata martedì, l’analista di Goldman Sachs Rod Hall ha tagliato le stime degli utili a breve termine per Apple mentre la società si prepara per le ricadute della crisi del coronavirus in corso.

Goldman taglia le stime a breve termine di Apple sull'impatto del coronavirus e vede un rimbalzo alla fine del 2020

 

Hall, mantenendo un rating neutro sulle azioni AAPL, ha tagliato il suo obiettivo di prezzo da $ 300 da $ 265 e ha ridotto le previsioni di entrate per i prossimi trimestri citando la debolezza della domanda, Barron.

“In seguito al pre-annuncio di Apple abbiamo abbassato le aspettative della domanda per la Cina domestica”, scrive Hall. “Tuttavia, riteniamo che la situazione attuale meriti una maggiore cautela riguardo alla domanda globale al di fuori della Cina”.

L’analista sottolinea la recente decisione di Apple di chiudere tutti gli Apple Store al di fuori della Grande Cina in risposta alla pandemia di COVID-19. La scorsa settimana Apple ha scelto di bloccare la sua catena di negozi globale nel tentativo di ostacolare la diffusione del nuovo coronavirus.

“Alla luce di tutto ciò, ci stiamo muovendo verso una tesi centrale che ipotizza una debolezza della domanda incrementale nei grandi mercati globali fino a metà maggio con impatti attenuanti in seguito”, si legge nella nota di ricerca. “Se gli impatti sulla domanda sono in definitiva tanto gravi quanto quelli che abbiamo visto in Cina, allora il nostro modello potrebbe rivelarsi ottimista”.

Hall ha ridotto le stime delle vendite di iPhone negli ultimi tre trimestri del 2020 di 7,6 milioni di unità, determinando una contrazione dei ricavi prevista del 4,5% per il trimestre di marzo, del 5,5% per il trimestre di giugno e del 2% per il trimestre di settembre.

Nonostante le proiezioni a breve termine, l’analista vede un periodo di recupero alla fine del 2020, aumentando le previsioni del trimestre di dicembre del 5,5%.

La presa di Goldman su Apple è prudente rispetto ad altri osservatori di Wall Street. JP Morgan, ad esempio, mantiene un obiettivo di $ 350 ed è ottimista sul fatto che il colosso della tecnologia possa resistere alla tempesta nonostante un previsto calo della domanda di iPhone nei prossimi mesi.

Le azioni di Apple, come molte altre, stanno vivendo enormi fluttuazioni a causa dell’incertezza del mercato che circonda COVID-19. AAPL ha iniziato la settimana a $ 243,34, in calo del 12,5% rispetto a venerdì scorso. Martedì il pendolo è tornato indietro mentre il titolo ha toccato $ 252,86 alla campana, in rialzo di $ 10,65 il giorno.