Skip to content
Freedsound | Scaricare Musica Gratis da Youtube


La Casa Bianca arruola Apple, le aziende tecnologiche nella lotta contro la pandemia di coronavirus

Gennaio 11, 2020
La Casa Bianca arruola Apple, le aziende tecnologiche nella lotta contro la pandemia di coronavirus

Di Mikey Campbell
Mercoledì 11 marzo 2020, 17:50 PT (20:50 ET)

In risposta alle crescenti preoccupazioni per la rapida pandemia di COVID-19, mercoledì la Casa Bianca ha chiesto ad Apple e ad alcune altre aziende tecnologiche di sorvegliare le rispettive piattaforme per disinformazione e aiutare gli sforzi del governo in atto per correggere il virus.

La Casa Bianca arruola Apple, le aziende tecnologiche nella lotta contro la pandemia di coronavirus

 

L’amministrazione Trump in una conference call ha chiesto ai principali attori tecnologici di coordinare gli sforzi per identificare e rimuovere contenuti potenzialmente dannosi, rapporti Politico.

Sebbene non specificato nel rapporto, le società tecnologiche sono alla ricerca di disinformazione e altri media che potrebbero avere un impatto negativo su una risposta ufficiale alla pandemia.

Amazon, Facebook, Google, IBM, Microsoft e Twitter erano in chiamata, secondo il rapporto.

Oltre a monitorare le proprie piattaforme, alle società tecnologiche è stato chiesto di dare una mano negli sforzi domestici per fermare o gestire la diffusione del virus. Ad esempio, la Casa Bianca intende rilasciare un database di ricerche associate al coronavirus e ha chiesto alle aziende tecnologiche di aiutare i ricercatori medici ad analizzare le informazioni usando l’intelligenza artificiale, afferma il rapporto.

“Le aziende tecnologiche all’avanguardia e le principali piattaforme online svolgeranno un ruolo cruciale in questo sforzo on-the-deck”, ha dichiarato Michael Kratsios, Chief Technology Officer degli Stati Uniti. “L’incontro di oggi ha delineato un percorso iniziale e intendiamo continuare questa importante conversazione.”

Da parte sua, secondo quanto riferito, Apple sta limitando la distribuzione di app COVID-19 a quelle sviluppate da agenzie e istituzioni sanitarie riconosciute. Altre app, anche quelle che raccolgono dati da fonti come l’Organizzazione mondiale della sanità, vengono rifiutate sulla base di una nuova linea guida sull’App Store che richiede che i campi “altamente regolamentati” associati alle app vengano inviati da una “persona giuridica che fornisce i servizi e non da un singolo sviluppatore “.

Apple questa settimana ha lanciato una sezione speciale nella sua app Notizie dedicata a fornire una copertura aggiornata di COVID-19, con fonti che vanno da CNN per Il giornale di Wall Street.